malato_letto_fine_vita_kZgjtbAzXu.jpg
 

COACHING ONCOLOGICO

LUNANUOVA DUKHA, a fianco di chi sta affrontando la malattia.

Mi sono specializzata in coaching oncologico secondo il metodo di Mara Mussoni, cancer coach che seguo da qualche anno ormai.


Quando partecipai a un suo seminario ero forse l'unica sana di tutto il gruppo. Le esperienze, testimonianze, emozioni delle altre persone presenti mi hanno aperto gli occhi anche sul mio atteggiamento nei confronti della vita, della malattia e della morte.

E questa prima esperienza mi ha molto aiutata quando è toccato a me frequentare l'Istituto oncologico.

Affiancando le donne in cambiamento, ho sentito l'urgenza di imparare ad essere di supporto a chi vive due tra i cambiamenti più travolgenti della vita: la malattia e la morte.

Andando per gradi, ho iniziato dalla malattia.

Malattia non è solo cancro. Più di qualcuno chiama così anche una relazione tossica o un qualsiasi turbamento: la malattia non è che cattiva comunicazione con se stessi.

A questo servono gli strumenti efficaci del coaching oncologico, a riprendere una nuova attitudine verso se stessi per fare in modo che tutto intorno si trasformi. 

Il coaching oncologico ha lo scopo di migliorare la vita oltre la cura.


Oltre agli strumenti molto efficaci del metodo di Mara Mussoni, ho creato dei protocolli di riflessologia facciale vietnamita che insegno come autotrattamento per alleviare gli effetti indesiderati delle cure tradizionali.

Nel caso tu voglia ricevere massaggi, prima di procedere richiederò il benestare del tuo oncologo di riferimento.

 

Lo scorso 20 giugno 2022, nel programma #iocimettoilcuore del Dott. Amadeo Furlan, a testimonianza del mio percorso e del metodo che applico, ho chiesto l'intervento della mia collega Valerita Albano per far capire come si possa migliorare la vita trasformando il rapporto con la malattia.


Valerita, grazie agli strumenti del metodo che applichiamo, ha cambiato approccio verso la fibromialgia di cui soffre da molti anni ed è arrivata a gestire il dolore in modo sorprendente. La sua esperienza sarà utile a chi sente che il concetto di "cura" non sia limitato alla terapia volta a debellare il sintomo, ma una nuova e più funzionale comunicazione verso se stessi. E' questa infatti la prima condizione per un processo di autoguarigione.

 

InSIDE di Stefania Franceschini - P.IVA 05152230289

stefaniafranceschini@hotmail.com - 349 61 94 110

Professionista disciplinata dalla L. 4/2013

Assicurata con AmTrust, Certificato N° RCAAPS00009099

INFORMATIVA COOKIES 

INFORMATIVA PRIVACY

"La via d'uscita è dentro" Thich Nhat Hanh