Cerca
  • Stefania - InSIDE

Il primo atto di ribellione è la nascita!

Aggiornato il: mag 1

"Sto per uscire dalla zona comfort più comfort che si può, per entrare in un altro luogo, un altro livello, un'altra dimensione. Come sarà? Più bello o più brutto? Più difficile o più facile? Chi ci sarà ad aspettarmi? Cosa perderò? Cosa conquisterò? Ma chi me lo fa fare? Però mi incuriosisce..."

Conoscete la sensazione? Sì, sicuramente sì. Ogni volta che entriamo in una nuova situazione che richieda di fare uno sforzo in più, viene richiamato nel nostro cervello e nella nostra anima il momento più speciale della nostra vita: la nascita. Sono stata condotta fin lì, fino al momento della mia nascita, durante un'esperienza meditativa molto profonda, alla Scuola Internazionale del Perdono. Ho sentito fisicamente ed emotivamente tutta la difficoltà del distacco, del passaggio da un momento di sicurezza estrema e di calma, al momento in cui non puoi far altro che uscire, tra una spinta e l'altra. QUANDO NON CE LA FAI PIU' A RESISTERE DECIDI CHE E' ORA DI ABBANDONARTI, DI LASCIARTI ANDARE A QUELLO CHE LA VITA VUOLE INSEGNARTI. Per come l'ho vissuto io, dopo un po' di resistenza non ho fatto troppa fatica a lanciarmi verso la vita. Sono andata a rivedermi gli appunti presi dopo quell'esperienza incredibile (la meditazione ovviamente!). Ho scritto “Ho sentito il bisogno di tuffarmi. L'ultima spinta è stata quella del coraggio. Non ho molto sopportato di venire sculacciata e rimbalzata tra le braccia di tutti, avrei preferito essere lasciata in pace. Tutto quel trambusto (vabbè, “casino”, avevo scritto “casino” 😆 ) non mi piaceva.” E cosa ho riconosciuto? Esattamente lo stesso atteggiamento che ho nella vita. Nelle zone comfort ci sto, anche molto a lungo. Ma quando è ora di affrontare un nuovo capitolo preferisco iniziare possibilmente da sola e a modo mio! Non vi chiedo di risalire al momento della vostra nascita, per quello ci vuole una guida sicura e al momento anch'io non sono preparata per accompagnarvi. Ma vi chiedo: QUAL E' L'ATTEGGIAMENTO CHE PIU' SPESSO ADOTTATE DAVANTI A UNA SITUAZIONE NUOVA?


3 visualizzazioni